Oaxaca, Messico: Guida Viaggio per Nomadi Digitali e Lavoratori da Remoto

Strade colorate e architetture coloniali, ottimo cibo, un’affascinante cultura indigena zapoteca e, soprattutto, un’attiva e sempre in crescita comunità di nomadi digitali: vivere a Oaxaca (Oaxaca de Juárez è il nome completo) è un’esperienza da non perdere per chi sogna di lavorare da remoto in Messico. 

Seppur rappresenti la capitale dell’omonimo stato, quindi non proprio di piccole dimensioni, quella che offre è un’atmosfera vivace, ma allo stesso tempo tranquilla e vivibile.

In questa guida troverai tutte le informazioni utili per vivere a Oaxaca, la destinazione perfetta per nomadi digitali grazie anche al costo basso degli affitti, alla possibilità di usufruire del wifi ad alta velocità e alla mia parte preferita: i tantissimi café dove lavorare e incontrare altri viaggiatori e altre viaggiatrici come te. 

Dove si trova Oaxaca?

Oaxaca de Juárez (ricordati di pronunciarlo come “uahaka”) è situata nell’omonimo stato di Oaxaca, nel Messico Meridionale. Lontana 500 km da Città del Messico, si trova a 1550 metri sul livello del mare ed è abbracciata dai meravigliosi paesaggi montuosi della Sierra Norte.

Vivere a Oaxaca come nomade digitale: vantaggi e svantaggi

Maggiolino con murales sullo sfondo
Macchine d'epoca e murales in Oaxaca (Crediti: @unaelenaerrante)

Sono sempre diversi i criteri da tenere in considerazione quando si è alla ricerca del posto perfetto dove vivere per un periodo come nomade digitale. Ma esiste davvero il ‘posto perfetto’? Come tanti altri luoghi, anche Oaxaca ha i suoi vantaggi e svantaggi: scopriamoli insieme.

I vantaggi di Oaxaca per i nomadi digitali

Cominciamo dai vantaggi che spingono sempre più nomadi a sceglierla come destinazione:

1. Temperature piacevoli tutto l’anno

Dimentica il caldo umido della costa! Il clima di Oaxaca è sub-tropicale, ciò significa che anche d’inverno le temperature sono miti. Durante l’anno stazionano tra i 20° e i 25°, con possibili picchi nei mesi di marzo, aprile e maggio. Non farti comunque fregare dalle temperature durante il giorno, la notte tendono ad abbassarsi: metti nello zaino qualche indumento caldo e assicurati di avere le coperte necessarie nella casa che decidi di affittare.

2. È una girandola di eventi culturali

Oaxaca è famosa per essere un tripudio di arte e cultura. Qui le radici indigene sono ben ancorate alla quotidianità della popolazione, che sfrutta ogni occasione di festa per indossare gli abiti tipici e roteare a suon di musica. Che si tratti di un matrimonio tradizionale, famoso in tutto il Messico per essere il più colorato e divertente, o di una qualsiasi festa, da Natale al Dia de Los Muertos, Oaxaca si vestirà sempre delle sue tonalità migliori per conquistarti con la sua allegria…e con un bicchiere di Mezcal!

🥃
Lo sapevi? La produzione di Mezcal ha origini antichissime e risale ai tempi degli Aztechi; il suo nome deriva da una delle loro divinità, Mayatl, una donna agave (l’agave è la materia prima di questo distillato) che nutre il suo popolo con i 40,000 seni dai quali sgorga il mezcal.

3. Paesaggi naturali e attività outdoor

Quando non stai lavorando, puoi preparare lo zaino e andare a scoprire i dintorni. Dai siti archeologici come Monte Alban ai trekking nelle aree montuose dove immergersi nella cultura dei popoli Zapotechi, fino alle bellezze offerte dalle piscine naturali di Hierve el Agua. Non preoccuparti, più avanti te ne parlo in modo più approfondito!

4. Il paradiso del caffè

Lo stato di Oaxaca è rinomato in tutto il Messico per la qualità del suo caffè, coltivato tra le montagne della Sierra Norte. Oltre ad avere la possibilità di visitare una piantagione nei dintorni e scoprirne i suoi segreti, all’interno della città potrai fare un personale tour dei tantissimi cafe presenti. Molti offrono l’atmosfera perfetta dove tu e il tuo computer potete dedicarvi al vostro lavoro, rigorosamente affiancati da una deliziosa tazza di caffè. 

5. Costi molto più accessibili rispetto ad altre zone del Messico

Uno dei vantaggi più importanti è l’accessibilità economica, maggiore rispetto ad altre zone del Messico. Dal costo degli affitti alla possibilità di mangiare fuori a un ottimo rapporto qualità-prezzo, Oaxaca rappresenta la soluzione ideale per godersi un periodo di nomadismo digitale senza prosciugare le proprie finanze.  Ovviamente questo dipende sempre dal tuo stile di vita e dalle attività che farai. La città offre opportunità per ogni budget! 

I contro di Oaxaca per i nomadi digitali

Oaxaca è una destinazione meravigliosa per chi lavora da remoto e vuole immergersi nell’atmosfera messicana più autentica. Allo stesso tempo ci sono alcuni svantaggi da tenere in considerazione:

1. Lontana dal mare

Per molti potrebbe non essere uno svantaggio, per altri lo è sicuramente…soprattutto durante le giornate più calde, quando l’unico desiderio, tra una pausa e l’altra, è quello di tuffarsi in acqua! Seppur siano solo 300 km a separare Oaxaca dalla costa, per percorrerli devi considerare almeno 6-7 ore di viaggio perché le strade sono quelle tipiche messicane: tornanti, polvere e buche. 

2. È situata nello stato più sismico del Messico

Oaxaca potrebbe essere protagonista di eventi sismici, un fattore che non deve influenzare la tua scelta di viverci, ma del quale è bene essere a conoscenza. In passato si sono verificati diversi terremoti, molti dei quali non hanno provocato gravi danni. Se dovessero esserci scosse e senti l’allarme non preoccuparti, la città è ben organizzata per affrontare ogni evenienza. 

3. Barriera linguistica

Seppur alcune persone del posto parlino inglese, lo spagnolo è la lingua che regna sovrana. Non parlandolo, inizialmente vivere a Oaxaca potrebbe rappresentare una sfida. Il lato positivo è che puoi cogliere l’opportunità di impararlo iscrivendoti a un corso (sono davvero tantissimi), ideale anche per conoscere altri viaggiatori e altre viaggiatrici.

Come arrivare a Oaxaca

Cattedrale di Santo Domingo a Oaxaca
Cattedrale di Santo Domingo a Oaxaca (Crediti: @unaelenaerrante)

Oaxaca possiede un aeroporto con rotte prettamente nazionali e qualche volo internazionale diretto verso gli Stati Uniti. Il modo ideale per raggiungerla, quindi, è dal Messico stesso, sia con l’aereo che con il bus. 

Con l’aereo

L’unico volo diretto per Oaxaca è quello con partenza da Città del Messico, della durata di circa 1 ora. Se invece hai deciso di atterrare nella penisola dello Yucatan per goderti le sue bellezze caraibiche, puoi optare per un volo diretto da Cancun o Tulum, della durata di circa 2 ore.

Con il bus

Se ami viaggiare con calma e nel mentre vuoi scoprire altre parti del Messico, puoi optare per i bus della linea ADO, in assoluto la migliore, anche se non la più economica. Puoi acquistare i biglietti direttamente dal sito partendo dalla regione del Chiapas (se il tuo punto di partenza è la penisola dello Yucatan) o dalle località costiere del Pacifico. Se invece stai partendo da Puerto Escondido, ti consigliamo vivamente di scegliere uno dei tanti collectivos o mini van privati che si possono trovare in centro città. Un biglietto costa circa 18€ e impiegherà circa 6-7 ore per arrivare a Oaxaca, una durata decisamente più breve rispetto ai bus ADO i quali impiegano circa 10 ore per arrivare alla stessa destinazione.

Sul sito Vivaerobus, puoi trovare la combinazione volo-bus che preferisci!

Trasporti e come muoversi a Oaxaca

Il quartiere Jalatlaco a Oaxaca (Crediti: @unaelenaerrante)

Per spostarti a Oaxaca hai diverse opzioni…tranne l’auto. Il traffico nel centro città può diventare un incubo nel senso più letterale del termine! Fossi in te, se proprio vuoi essere indipendente, la noleggerei esclusivamente per scoprire i dintorni. 

Il modo ideale per muoversi è l’app DiDi, l’Uber oaxaqueño per intenderci, o in alternativa i classici taxi cittadini (ricordati di avere sempre contanti). Sono presenti anche diversi bus, alcuni in buone condizioni, altri un po’ meno. In ogni caso, le care e buon vecchie gambe possono portarti un po’ dovunque in tutte le aree centrali di Oaxaca.

Le migliori opzioni di alloggio a Oaxaca

Piazza in centro ad Oaxaca

Dove dormire a Oaxaca? La risposta a questa domanda varia in base al tempo di permanenza. Se desideri stare un paio di settimane ti consiglio di trovare un alloggio nella zona centrale: questo ti permetterà di muoverti facilmente a piedi dovunque. Se invece stai pianificando un soggiorno più lungo, nelle zone circostanti quella centrale sono presenti soluzioni più economiche. 

Appartamenti e Airbnb 

Per i soggiorni più lunghi consiglio di dare un’occhiata ad Airbnb, dove le opzioni sono tantissime e a prezzi non altissimi rispetto ai classici standard europei. Puoi scegliere di dormire in un appartamento o di affittare una stanza. In alternativa puoi cercare i vari gruppi d’affitto su Oaxaca presenti su Facebook. 

🍳
Affittare un appartamento con cucina è sempre la scelta ideale, per esperienza personale non potrei sopravvivere per mesi mangiando solo tacos e mole! 

Coliving: la comunità digitale in centro città

Se l’idea di vivere in un appartamento non ti elettrizza perché desideri condividere quest’esperienza con altri nomadi come te, Oaxaca offre luoghi dalle atmosfere uniche, dotati di tutti i comfort di cui hai bisogno. I più famosi sono Co404, Aldea Tuya, Outsite e il classico Selina, che probabilmente conoscerai perché presente in diverse parti del mondo. I coliving non sono sempre la scelta più economica, ma avrai la certezza di ottenere internet ad alta velocità e la possibilità di entrare in contatto con le comunità locali, soprattutto se deciderai di appoggiarti a spazi come Aldea Tuya. 

Le migliori aree in cui soggiornare a Oaxaca

Murales in Oaxaca
Murales in Oaxaca (Crediti: @unaelenaerrante)

Come ogni città anche Oaxaca si divide in quartieri, ognuno dotato di un’identità particolare e con caratteristiche diverse, da tenere in considerazione quando sei alla ricerca dell’alloggio perfetto per la tua esperienza messicana da nomade digitale. 

Centro: il cuore storico di Oaxaca

Il centro storico è il cuore pulsante di Oaxaca. Con le sue strade acciottolate e gli edifici coloniali, rappresenta la zona più viva della città e, ovviamente, quella più turistica e ‘caotica’. Se ami stare al centro dell’azione questo è il quartiere perfetto dove vivere, altrimenti meglio optare per un’altra area. L’aspetto positivo di Oaxaca è che i migliori bar e ristoranti non si trovano solo nella zona centrale, ma anche e soprattutto in quelle circostanti. 

Xochimilco: tranquillità a pochi passi dal centro

Se quello che cerchi è un quartiere tranquillo non lontano dal centro storico, Xochimilco è la soluzione ideale. Durante il giorno la vita quotidiana dei locals si unisce alla perfezione con quella degli expats dando vita a un’atmosfera piacevole di comunità. Qui sono presenti piccoli locali, panetterie gestite dalle famiglie che vivono nel quartiere, oltre che baretti, ristoranti e mercati.

La Noria: l’area local e residenziale

La Noria è il quartiere perfetto per i nomadi digitali che desiderano un’esperienza autentica. Situata a sud del centro, rappresenta la zona calma e residenziale di Oaxaca, ricca di case singole dai colori pastello. Qui la vita quotidiana scorre lenta, lontana dal caos dei quartieri più centrali, dove non è impossibile trovare piccoli ristoranti a gestione famigliare dove assaporare le vere specialità tradizionali della regione. 

Jalatlaco: l’anima artistica della città

Questo è in assoluto il mio quartiere preferito, uno dei più antichi di Oaxaca. Con la sua atmosfera artistica e vibrante, è la zona perfetta dove trascorrere un soggiorno in città circondato da pura bellezza creativa. Murales a ogni angolo, ristoranti particolari, cafe e negozi d’artigianato lo rendono il luogo ideale dove creare la propria routine quotidiana di lavoro-scoperta. 

Connettività internet a Oaxaca

Uno degli aspetti più importanti per un nomade digitale alla ricerca di una destinazione in Messico! La maggior parte degli alloggi su Airbnb e i vari hotel hanno internet, ma prima di prenotare per un lungo periodo ti consiglio di chiedere informazioni sulla velocità del wifi, giusto per essere sicuri.

Anche molti cafe hanno internet ad alta velocità, mentre in tutti i coworking il wifi è sempre garantito e funziona benissimo. Di seguito ti consiglio gli spazi migliori dove rifugiarti con il tuo computer!


Potrebbe interessarti anche:

Le 7 migliori eSIM per viaggiare all’estero
Scopri le migliori eSIM, ideali per viaggiare all’estero. Confronta caratteristiche, costi e copertura per restare connesso ovunque tu vada.

I posti migliori in cui lavorare a Oaxaca

Co404 Coworking in Oaxaca

C’è chi lavora meglio quando circondato da altri nomadi digitali in spazi creati apposta per loro e chi invece si lascia ispirare da una tazza di caffè fumante…o cioccolata, nel caso di Oaxaca, patria messicana del cacao. In città troverai entrambe le soluzioni, scopriamole insieme.  

Spazi di coworking

Oaxaca offre diverse opportunità, in alcune è possibile vivere un’esperienza completa soggiornando anche all’interno della struttura stessa. 

Co404

Co404 è uno dei coliving più gettonati di Oaxaca grazie alla sua atmosfera creativa che ispira un particolare senso di comunità. Qui troverai non solo internet ad alta velocità, una meravigliosa terrazza e un’area coworking, ma anche una cucina con tutto il necessario per prepararti i pasti in autonomia e stanze in cui soggiornare scegliendo il pacchetto più adatto a te. Puoi scegliere tra un letto in dormitorio o per una camera privata con pagamento mensile, settimanale o giornaliero. Non è abbastanza? Sappi che ogni giorno vengono proposte tante attività, dallo yoga ai tour nei dintorni. Coffee addicted? Qui puoi avere caffè gratis tutto il giorno!

Centrico

Se stai cercando un ambiente tranquillo e professionale dove lavorare, Centrico è quello che fa per te. Con due sedi, una in pieno centro e l’altra nel quartiere artistico di Jalatlaco, questo coworking  arredato con cura in pieno stile Oaxaca offre piani (giornalieri, settimanali e mensili) che comprendono diversi benefici come l’accesso illimitato ad acqua, caffè e te e, ovviamente, il wifi ad alta velocità.

Gubixi

Nella sua semplicità, Gubixi offre tutto il necessario per svolgere il tuo lavoro in tranquillità. Dispone di sale interne, ma soprattutto di un fantastico giardino con area relax e scrivanie. 

Caffè

Caffetteria Cafebre
Caffetteria Cafebre (Crediti: @unaelenaerrante)

Oaxaca è il paradiso del caffè, ma non in tutti i locali è possibile trascorrere un paio d’ore tranquille dove lavorare. Molti dei café, soprattutto quelli più rinomati per il brunch, possono diventare particolarmente affollati e non permettono di occupare il tavolo oltre il tempo della consumazione. Qui ti consiglio alcuni café perfetti per godersi una mattinata o un pomeriggio lavorativo senza stress. 

Cafebre

Cafebre è in assoluto uno dei miei café preferiti dove lavorare a Oaxaca. Oltre a essere uno speciality coffee specializzato nella formazione per insegnare i segreti di questa bevanda così importante per l’identità del territorio, è anche il luogo perfetto dove rifugiarsi con il proprio computer. Gli spazi sono ampi, comodi e arredati con una vibe artistica capace di creare l’atmosfera perfetta. 

Café Brújula

Café Brújula è un altro specialty coffe ampiamente frequentato da molti nomadi digitali per la sua atmosfera rilassata, per le ottime proposte in menù e per il wifi che funziona alla perfezione. Ha diverse sedi a Oaxaca e non tutte sono perfette per lavorare: quella che ti consiglio è la sede in Plaza Santo Domingo, dotata di cortile interno e affiancata da una meravigliosa libreria. 

Marito e Moglie

Con un nome così, impossibile non dargli un’occhiata! A Marito e Moglie troverai un’atmosfera intima e tranquilla, ottimo cibo, un ancor più ottimo caffè e wifi veloce. Questa è una piccola gemma di Oaxaca, mi raccomando, non perdertela! 


Potrebbe interessarti anche:

Tulum (Messico): Guida Viaggio per Nomadi Digitali
Scopri Tulum: guida essenziale per nomadi digitali, con consigli su coworking, alloggi e vita da remoto. Lavora e goditi un paradiso tropicale!

Costo della vita a Oaxaca

Frutti tropicali ad Oaxaca
Frutti tropicali ad Oaxaca (Crediti: @unaelenaerrante)

Rispetto ad altre città del Messico, come Tulum o Playa del Carmen, Oaxaca ha costi molto più accessibili. Ovviamente questo dipende dal tuo stile di vita: essendo una destinazione attenta ai cambiamenti e alle esigenze dei turisti/viaggiatori, stanno nascendo sempre più realtà dove l’attenzione all’arredo e la creazione di menù particolari si trasformano in prezzi più elevati rispetto a quello che ci si aspetterebbe. 

Costi dell’alloggio

Come per ogni destinazione, a meno che tu non decida di dormire nel dormitorio di un ostello, una buona parte del budget sarà dedicata all’affitto. Un appartamento su Airbnb,  lontano dal centro, costa intorno ai 400€ al mese; più ti avvicini al centro storico, più i prezzi saliranno intorno ai 500/700€ al mese. 

🏠
Considerando che muoversi a Oaxaca è semplicissimo (non siamo a Città del Messico), vivere in zone poco centrali è un buon compromesso per utilizzare il resto del budget in esperienze e soprattutto buon cibo, che qui è davvero tantissimo!

Costi dei pasti e dei ristoranti

Messico = regno dello street food. Quando non hai voglia di cucinare o vuoi risparmiare, questa è sempre la scelta giusta. Oaxaca è famosa anche per i suoi brunch, dove tieni in considerazione un costo tra i 5 e i 10€. Anche i piatti locali, in ristoranti tipici o normali, variano tra i 5 e i 10€. 

Per fare la spesa dovrai allontanarti dal centro, dove troverai soprattutto mini market, e cercare un supermercato di grandi dimensioni chiamato ‘Chedraui’: qui troverai davvero tutto ciò di cui hai bisogno. 


Potrebbe interessarti anche:

Dove vivere da Nomade Digitale per meno di €1.500 al mese
Guida alle destinazioni più convenienti e affascinanti del mondo.Scopri i luoghi per vivere come un nomade digitale con meno di €1.500 mensili.

Tradizione, storia e cibo a Oaxaca

Grazie alla sua atmosfera magnetica, Oaxaca si è guadagnata il titolo di ‘cool kid’ del Messico. Ha uno spirito artistico e orientato al design, vanta una tradizione gastronomica in grado di conquistare qualsiasi palato, i suoi dintorni sono ricchi di meraviglie naturali e storiche e possiede un profondo bagaglio culturale, preservato con cura dalla popolazione indigena. Esiste uno scenario migliore per un nomade digitale? 

Cultura zapoteca: l’identità della comunità indigena 

Abito tipico di un danzatore ad un metrimonio
Abito tipico di un danzatore a un matrimonio (Crediti: @unaelenaerrante)

A rendere Oaxaca un luogo speciale è la comunità indigena, impegnata nel preservare le tradizioni e i rituali del loro tessuto culturale. Una visita al sito archeologico di Monte Alban ti permetterà di scoprire il loro passato, mentre gli artigiani impegnati nella creazione di meravigliosi tessuti e ceramiche ti aiuteranno a conoscere il presente. Un presente che è ricco di colori e musiche, da ammirare durante il weekend quando vengono organizzati i matrimoni tipici: chiamati ‘boda’, sono vere e proprie parate con costumi, danze e musicisti.

I sapori della capitale gastronomica messicana

Mole, piatto tipico di Oaxaca (Crediti: @unaelenaerrante)

Oaxaca è famosa per essere una città all’avanguardia, soprattutto per quanto riguarda il cibo. Non solo ristoranti tipici dove provare il classico mole (una salsa a base di chili differenti), ma anche indirizzi da non perdere per sperimentare una cucina diversa, dove la tradizione viene rivisitata con creatività. Non mancano i posti perfetti per gli amanti del brunch o del mangiare sano e genuino. Ah, per il dopocena, la degustazione di Mezcal è un must.

Colazione/brunch

I miei posti preferiti per qualità e varietà delle proposte, per i prezzi e per l’atmosfera sono Boulenc e Pan con Madre. Entrambi offrono anche un bancone con specialità dolci e salate da portar via.

Pranzo

Mercado Organico La Cosecha è il luogo perfetto dove pranzare con specialità sane a base di frutta e verdura fresca. Si tratta di un cortile con stand diversi, ideale anche per fare un po’ di spesa. Se invece hai voglia di un pranzo tipico, prova Casa Taviche: qui troverai un menù curato con le specialità del territorio, compreso il famoso mole. 

Cena

Per un’esperienza gastronomica particolare, dove la tradizione incontra l’innovazione a base di ingredienti locali, ti consiglio Los Danzantes. I prezzi non sono bassissimi, ma fidati, ne vale la pena. 

Dopocena

Come anticipato, il mezcal dopo cena è un must. Gli indirizzi da provare per una degustazione di qualità sono Mezcaloteca e Los Amantes Mezcaleria

Para todo mal Mezcal. Para todo bien…también

Mezcal ad Oaxaca

“Se le cose vanno male, Mezcal. Se le cose vanno bene…anche”: giusto per farti capire l’importanza del Mezcal durante il tuo soggiorno a Oaxaca. Se dopo la degustazione ti è piaciuto così tanto che vuoi saperne di più, puoi partecipare a un tour alla scoperta delle famose fabbriche di Mezcal. Questa bevanda è il risultato di un processo complesso e artigianale che comincia dalla coltivazione di una pianta chiamata agave. Durante il tour scoprirai le diverse fasi di fermentazione, distillazione e imbottigliamento e proverai le diverse varietà con una degustazione guidata.


Potrebbe interessarti anche:

I migliori posti dove vivere da nomade digitale in Messico
Scopri i migliori posti in Messico per nomadi digitali con spiagge incantevoli, città vivaci, costi accessibili e connettività ottimale.

Qual è il momento migliore per visitare Oaxaca?

Dia de los Muertos ad Oaxaca

Ogni mese è quello giusto per visitare Oaxaca, ma alcuni periodi sono più consigliati di altri in base ai tuoi interessi e alle esperienze che vuoi vivere. Devi sapere, infatti, che Oaxaca è famosa anche per alcune festività e non solo per Los Dias de los Muertos. 

Alta stagione = festività e temperature perfette

Nel periodo che va da novembre ad aprile troverai le temperature ideali: le giornate soleggiate ti permetteranno di scoprire la città e i dintorni senza soffrire la calura dei mesi estivi, mentre la sera meglio uscire con una giacca. Questo è anche il periodo migliore per fare esperienza delle più belle festività messicane e non solo

L’1 e il 2 novembre si comincia con Los Dias de los Muertos, mentre il 23 dicembre si svolge la particolare, e meno nota, notte dei ravanelli: praticamente usano questa verdura per intagliare sculture di ogni dimensione, sfoggiate in tutte le strade della città. In generale, il mese di dicembre è un periodo particolarmente festivo, i messicani sono un popolo religioso e festeggiano il Natale e il capodanno in modo molto speciale. 

Estate: eventi culturali e piogge

Luglio e agosto coincidono con il periodo delle piogge e con i classici temporali pomeridiani, ma non solo. Le ultime due settimane di luglio rappresentano un momento importante per la comunità zapoteca perché si festeggia il Guelaguetza, in lingua indigena ‘offerta’. Le strade saranno invase dalle danze e musiche tradizionali, oltre che da litri di Mezcal perché, nello stesso periodo, si svolge anche la famosa Fiera del Mezcal. 

Bassa stagione: meno turismo, costi ridotti

La bassa stagione comprende i mesi di maggio/giugno e settembre/ottobre. Questo è il periodo delle piogge, oltre che quello ideale se vuoi vivere Oaxaca nel suo momento più tranquillo; i costi si abbassano, come anche la presenza turistica


Potrebbe interessarti anche:

Vivere a Playa del Carmen: guida viaggio per nomadi digitali
Scopri Playa Del Carmen da nomade digitale con la nostra guida dedicata. Spazi di coworking, costo della vita e consigli per un’esperienza indimenticabile.

9 cose da fare assolutamente a Oaxaca

Chiunque visiti Oaxaca non può fare a meno di innamorarsene! I nomadi digitali che la sceglieranno come destinazione avranno l’opportunità di scoprire una delle aree più autentiche del Messico, respirando appieno le atmosfere tipiche e festive che rendono questo stato un must per ogni viaggiatore e viaggiatrice. 

1. Esplora i quartieri a piedi

Quartiere colorato di Oaxaca

Perdersi durante una passeggiata a piedi tra i quartieri di una città è sempre il modo ideale per scoprirla. Oaxaca si visita facilmente senza mezzi, o con una bicicletta se hai voglia di fare un po’ di attività fisica. Esplora il quartiere artistico di Jalatlaco, con le sue case colorate, i murales, i café e le gallerie d’arte o scopri le bellezze del centro storico e lasciati trasportare dalla sua vivacità. Una buona occasione per conoscere sia altre persone che la città è partecipare a un ‘free walking tour’, che non è proprio gratuito perché la guida si aspetta comunque un’offerta per il servizio fornito.  

2. Mangia tipico nei mercati cittadini

Mercato lcoale ad Oaxaca

Con tutto quel camminare ti verrà sicuramente fame: cerca i due mercati più famosi di Oaxaca, uno ricco di stand di street food con le migliori specialità tipiche e l’altro specializzato nell’offrire cibo organico. Il primo è il Mercado Noviembre 23, ideale come prima esperienza gastronomica perché potrai assaporare i veri sapori locali rappresentati da piatti quali tamales, mole e tlayudas. Il secondo è il Mercado de La Cosecha, perfetto per chi è alla ricerca di un pranzo fresco e salutare. 

3. Visita il sito archeologico di Monte Alban

Sito archeologico Monte Albán
Sito archeologico Monte Albán (Crediti: @unaelenaerrante)

Monte Albán è il sito archeologico più importante di tutto lo stato di Oaxaca. Non solo fu una delle prime città della Mesoamerica, ma ricoprì un ruolo fondamentale nel tessuto sociale ed economico del popolo zapoteco. 

4. Pedala verso uno degli alberi più grandi al mondo

Albero Tule in Oaxaca

Proprio così, Tule Tree vanta questo primato (in termini di diametro) ed è situato nella città zapoteca di Santa Maria del Tule, facilmente raggiungibile con un taxi o con una bicicletta dalla città di Oaxaca. 

5. Organizza una gita di un giorno a Mitla, Hierve El Agua e Tlacolula 

Hierve El Agua

Se vuoi scoprire i dintorni di Oaxaca, l’ideale è noleggiare un’auto o partecipare a uno dei tanti tour organizzati verso queste tre destinazioni: Mitla, Hierve El Agua e Tlacolula. 

Mitla è un sito archeologico, secondo di importanza a Monte Alban; Hierve el Agua è una delle attività più gettonate perché si tratta di una meravigliosa cascata pietrificata; Tlacolula, invece, è la destinazione ideale per il mercato domenicale. 

6. Rilassati come un local 

Chiesa Santo Domingo a Oaxaca

Ogni città del Messico ha il suo Zocalo, la piazza principale. Questo è il luogo perfetto dove osservare la quotidianità che scorre, dove rilassarsi come fanno i local in un’atmosfera da paese di provincia. Ai messicani piace ballare, aspettati qualche ballo con musicisti dal vivo almeno 2-3 volte a settimana. 

7. Prova la tipica cioccolata calda di Oaxaca

Cioccolata calda ad Oaxaca

Dimentica la nostra cioccolata con latte e zuccheri infiniti, quella di Oaxaca è di un altro livello. Preparata con cacao puro, viene resa ancora più speciale dall’aggiunta di cannella, a volte di altri ingredienti come le mandorle. Si tratta di una bevanda dalle radici antiche perché utilizzata dalle popolazioni Maya e non solo per riti e sacrifici.

8. Visita il Jardin Etnobotanico

Cactus ad Oaxaca

Quando hai voglia di fare una pausa dal lavoro, e magari sei in uno dei cafe del centro, perditi tra i cactus del Jardin Etnobotanico. Sfortunatamente non puoi entrarci liberamente, ma devi partecipare a un tour guidato, disponibile sia in spagnolo che in inglese. 

9. Visita una distilleria artigianale di Mezcal

Mezcal tour ad Oaxaca

La triade di Oaxaca è caffè, cioccolata e Mezcal. Per completare la tua esperienza, visita una delle distillerie artigianali nei dintorni e scopri come viene preparato uno dei distillati più importanti per la popolazione locale.


Potrebbe interessarti anche:

Antigua (Guatemala): Guida Viaggio per Nomadi Digitali
Antigua, Guatemala: la guida essenziale per nomadi digitali e lavoratori da remoto. Scopri dove alloggiare, lavorare e attrazioni da non perdere.

Oaxaca è sicura?

Sicuramente questa è una delle domande più gettonate quando si parla del Messico. È vero che ci sono alcuni stati che potrebbero essere più pericolosi di altri, ma Oaxaca non è fra questi. Ovviamente, come in tante altre città, è giusto prendere qualche precauzione come non mettere in evidenza oggetti preziosi, ad esempio la macchina fotografica, o non camminare in quartieri poco frequentati la notte. 


Potrebbe interessarti anche:

Visto Nomadi Digitali per il Messico: come richiederlo
Scopri come richiedere il visto per nomadi digitali per il Messico e vivi nel paradiso messicano. Guida dettagliata e informazioni essenziali.

Sei pronto a fare di Oaxaca la tua prossima destinazione nomade?

Se vuoi ricevere contenuti come questi direttamente nella tua casella posta, iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter.

Non dimenticare di seguirci sulla nostra pagina Instagram e iscriverti al nostro gruppo Facebook per connetterti con nomadi digitali italiani come te.

Ci becchiamo lì, Freaking Nomads!

Informazioni sull'autrice: Elena Usai

Mi chiamo Elena e sono una nomade digitale e copywriter di viaggio. Amo scoprire i luoghi con calma e raccontarli in modo diverso nel mio blog di viaggi, Una Elena Errante. Promuovo un modo di viaggiare lento, sostenibile e a contatto con le persone che li abitano. Come copywriter di viaggi0 aiuto agenzie, enti del turismo e altri professionisti del settore a raccontare le destinazioni con cura e in chiave SEO. Hai bisogno di una copywriter o semplicemente vuoi chiacchierare di viaggi? Puoi trovarmi su LinkedIn o Instagram!

Disclosure: Alcuni dei link in questo articolo sono affiliati. Ciò significa che, se acquisti tramite i nostri link, potremmo guadagnare una piccola commissione che ci aiuta a creare contenuti utili per la community. Consigliamo solo prodotti che riteniamo possano aggiungere valore, quindi grazie per il tuo supporto!