Vivere a Corfù: la Guida per Nomadi Digitali

Corfù è un’isola greca che ha molto da offrire tra natura, vita e buon cibo. È famosa, suo malgrado, per essere una meta “festaiola” tra i giovani italiani, ma, se scoperta fuori dai periodi turistici, è una gemma preziosa dal grande valore.

Questa perla dello Ionio ha un grandissimo potenziale per attrarre nomadi digitali da tutto il mondo, ma per poterci veramente riuscire sono necessari degli interventi come servizi specifici e wifi più stabili e potenti.

La vita sull'isola è tranquilla e se si è alla ricerca di un posto dove potersi "isolare" per trovare la concentrazione per un eventuale progetto, allora questo è il posto adatto!

Le persone sono molto disponibili e non avranno problemi ad offrire il loro aiuto. 

La ciliegina sulla torta che ogni nomade digitale è sempre felice di trovare durante un viaggio è un'eccezionale cucina, fatta di piatti freschi, genuini e con prodotti di altissima qualità.

In questa guida, andremo a scoprire tutto quello di cui hai bisogno se sei un nomade digitale e vuoi vivere e lavorare da questa magnifica isola che è Corfù.

Dove si trova Corfù?

L’isola di Corfù si trova lungo la costa nord-occidentale della Grecia, al confine tra il Paese ellenico e l’Albania. È bagnata da uno splendido mar Ionio che gli regala delle coste mozzafiato e un’acqua cristallina.

L’Italia è veramente molto vicina e la Puglia è la regione che dista meno dalla costa nord-ovest dell’isola. 

Perché visitare Corfù da nomade digitale?

Greek church in Corfu, Greece

Corfù è un'ottima meta per nomadi digitali perché può portarti ad avere quell’equilibrio che spesso si cerca per poter essere più produttivi, ma meno stressati.

È un’isola tranquilla, abitata da persone disponibili e gentili, abituate ad aver a che fare con i turisti con i quali sanno ben convivere. 

L’offerta gastronomica è ampia e la cucina greca è tra le migliori in assoluto. È ricca di prodotti di altissima qualità che possono farti terminare un pasto con un bel sorriso.

La natura è la componente più importante ed evidente dell’isola di Corfù, con un susseguirsi di spiagge sabbiose, coste frastagliate e colline che coesistono armoniosamente in questi pochi chilometri di terra. 

Le criticità per nomadi digitali

Ma insieme a tante cose belle è inevitabile imbattersi anche nelle criticità e di seguito elencherò brevemente quelle che io ho riscontrato:

  • Difficile trovare una buona connessione wifi
  • Prezzi mediamente più alti per la Grecia
  • Piccola community di nomadi digitali
  • Scarsità di posti in cui lavorare come cafè e coworking

Questi sono i quattro aspetti “negativi” che ho trovato sull’isola, ma li approfondiremo più avanti.

Come raggiungere il centro città dall'aeroporto

Airplane flying over Corfu, Greece

L’aeroporto internazionale dell’isola, Ioannis Kapodistrias, è molto vicino al centro della città di Corfù ed è raggiungibile in taxi o con i mezzi pubblici presenti fuori l’aeroporto, come il bus 15 o il 2A

Alcune compagnie di noleggio auto, che consiglio vivamente per poter visitare l’isola liberamente, hanno la sede fuori l’aeroporto e mettono a disposizione shuttle gratuiti per raggiungerli. Ti consiglio di dare un'occhiata a siti di comparazine come Rentalcars per trovare dei prezzi vantaggiosi in anticipo.

Dove alloggiare a Corfù?

Typical greek house in Corfu, Greece

Trattandosi di un isola relativamente estesa, dove stare a Corfù può variare significativamente in base alla stagione e alle proprie necessità.

Durante l’alta stagione, che va da luglio ad inizio settembre, un grande afflusso di giovani turisti si riversa nell'isola. Sconsiglierei quindi la parte nord dell’isola in questo periodo perché può diventare veramente difficile lavorare da remoto ed è meglio perciò orientarsi verso la parte sud.

Ma se invece si prevede di visitare l’isolain bassa stagione, da settembre (quando sono andato io) in poi, le cose cambiano drasticamente. Il turismo in quel periodo è di età più avanzata e non c’è mai il caos estivo. Si può girare tutto tranquillamente, i costi si abbassano, ma i servizi sono ancora tutti in funzione.

💡
Sappi però che alcune attività invece chiudono per riaprire a metà primavera.

In questo caso, anche la parte nord che è tra le più popolari, cambia volto e diventa apprezzabile se cerchi un buon posto dove lavorare viaggiando. La località di Sidari, ad esempio, offre tantissime strutture dove soggiornare e molte sono dotate anche di piscina, per chi è un amante del relax totale.

Personalmente consiglio di prenotare su piattaforme classiche come Booking.com e Airbnb, in modo tale da avere assistenza in caso di problemi. A me è successo di arrivare nel primo alloggio che avevo prenotato e di non trovarmi a mio agio vista l'incongruenza tra l’annuncio e la struttura che ci era stata riservata, quindi alle 23:30 si è reso necessario l’aiuto dell’assistenza clienti di Booking che ci ha prontamente risolto il problema.

Essendo Corfù una meta molto stagionale non è facile trovare strutture "ben organizzate" da poter ospitare, a prezzi decenti, lavoratori da remoto e nomadi digitali.

Non dico che non ci siano, ma dico che la ricerca deve essere fatta bene e approfondita o i disagi sono dietro l’angolo (come ad esempio il wifi non funzionante o l’assenza di un tavolo). 

La città di Corfù è invece il centro nevralgico della vita dell’isola e le strutture disponibili sono ovviamente maggiori. Qui è possibile trovare di tutto e per tutte le tasche, quindi la ricerca sarà più facile. Io consiglio di cercare alloggio nella città vecchia, che è in pieno centro e a due passi da tutti i servizi.

Altri posti belli in cui soggiornare, lontani dai grandi centri come appunto Corfù o Sidari (che rimangono comunque belli e apprezzabilissimi) sono Agios Gordios e Palaiokastritsa.

Come sono i trasporti a Corfù?

Car driving in Corfu, Greece

Muoversi con il trasporto pubblico sull’isola di Corfù è possibile, ma sinceramente lo sconsiglio. Esistono pullman che collegano le diverse zone dell’isola, ma affittare una macchina a noleggio è sicuramente la scelta più comoda e pratica.

Corfù non ha una ricca e soprattutto comoda rete stradale e per raggiungere certi punti ci può volere veramente tanto tempo. Senza contare il fatto che alcune delle spiagge più belle non hanno accessi comodi e quindi una macchina che vi garantisca libertà di movimento e tempistiche è fondamentale. 

Com'è la connessione internet a Corfù?

Old town in Corfu, Greece

Il discorso connessione internet a Corfù è un pò complesso. L’isola ha un potenziale enorme per attrarre ed ospitare efficacemente lavoratori da remoto e nomadi digitali ma, come accennato prima, ha purtroppo dei problemi con la connessione.

Soprattutto nella parte nord, dove ho trascorso la maggior parte del tempo, la connessione raramente è stata buona e spesso abbiamo avuto problemi a rimanere connessi. Ne ho parlato anche con persone che vivono lì da sempre e mi hanno confermato che la rete wifi disponibile raramente, in realtà quasi mai, è buona e la connessione è veramente lenta.

Questo problema si presenta anche utilizzando l'hotspot sul proprio telefono, perché capita spesso che il segnale sia debole e il 5G è quasi una rarità.

Come trovare una migliore connessione a Corfù: la mia esperienza

Ho notato però una cosa che penso possa risolvere questo problema e ora ve la spieg0: quando si effettua lo speedtest, oltre al fornitore del servizio c’è anche la geolocalizzazione. La maggior parte dei wifi che ho visto nelle quattro strutture in cui ho soggiornato proveniva da Lecce (credo sia dovuto alla poca distanza tra la Puglia e Corfù), ma tutti questi avevano una lentezza disarmante ed è stato difficile riuscire a lavorare bene, soprattutto nel momento in cui bisognava fare call o videoconferenze.

La soluzione l’ho trovata quando, chiedendo all’host, ci ha fornito un router differente da quello classico con connessione proveniente da Salonicco (Grecia). In questo caso la connessione è stata eccellente e anche con più dispositivi connessi non c’è mai stato il minimo problema.

Il mio consiglio è quindi di chiedere sempre agli host se la connessione sia potente e stabile o se, in alternativa, hanno un router esterno che possono darvi per lavorare. Le persone del posto sono molto gentili e sicuramente cercheranno di aiutarvi come possono. Voi fate attenzione alla provenienza del servizio. 

Una buona alternativa è sennò portarsi da casa la propria saponetta 4G 0 5G, questo vi assicurerà di avere una connessione migliore.

Migliori posti da dove lavorare a Corfù

Beach in Corfu, Greece

Come anticipato questa è una delle criticità dell’isola, ovvero la mancanza di posti veramente attrezzati in cui poter andare a lavorare.

Ma se non si ha la necessità di una connessione troppo potente allora il discorso cambia, perché sono tanti, soprattutto i cafè, dove potersi fermare a lavorare.

Io sono un amante dei cafè fronte mare e a Corfù, se anche voi avete la stessa “passione”, potete andare tranquilli perché un posto bello lo si trova facilmente.

Diverso il discorso per i coworking, perché sinceramente non li ho proprio trovati. Ho fatto una ricerca su Google ma gli unici che mi dava non avevano molte indicazioni e ai messaggi inviati o le chiamate fatte non hanno mai risposto.  

Al momento della scrittura di questa guida, non esistono veri e propri coworking per nomadi digitali a Corfù. Forse è perché Corfù è una destinazione turistica molto popolare e non ha una grande domanda di coworking.

Se vuoi lavorare da remoto a Corfù, potresti dover optare per altre soluzioni, come affittare un appartamento con una buona connessione Wi-Fi o lavorare in un caffè. Di seguito farò un elenco dei caffè che ho provato e che mi sento di raccomandare:

Bar e caffetterie da dove lavorare

  1. Calypso (Sidari)
  2. The Hive (Sidari)
  3. Skal (Agios Gordios)
  4. Sette Venti (Corfù Città Vecchia)
  5. Starbucks (Corfù Città Vecchia)

Com'è il costo della vita a Corfù?

Corfù, essendo un'isola prettamente turistica, ha dei prezzi più alti rispetto alla media della Grecia continentale. Ovviamente il grosso afflusso di turisti, soprattutto nel periodo estivo, ha fatto sì che i prezzi si siano alzati praticamente su tutto, dalle case al cibo.

Soprattutto nei paesini più piccoli, quelli che si susseguono lungo la costa, è evidente come il turismo abbia influito sul costo della vita.

Sconsiglio quindi di fare la spesa lì e di investire del tempo nell’andare a Corfù città in uno dei tanti supermercati a prezzi più accessibili. La differenza di costi, soprattutto nel lungo periodo, è evidente e peserà molto meno sul vostro budget.

Alcuni esempi sono il caffé, che lo si trova ad 1€ a Corfù e a 4€ in un bar sulla spiaggia ad Agios Gordios, oppure il latte vegetale che in un supermercato a Corfù lo si trova anche ad 1,60€ mentre nei market di paese non sta quasi mai sotto i 3€

Le escursioni invece hanno un prezzo tutto sommato accessibile, dai 20€ per quelle più vicine e semplici ai 40€ per quelle dell'intera giornata. Consiglio vivamente di farne almeno una.

Il costo del noleggio auto non è economico come la Spagna o la Grecia continentale, ma purtroppo è essenziale per godersi bene l’isola. A settembre il prezzo si aggira all'incirca dai 25€ ai 35€ al giorno.

Cultura e cibo a Corfù

Greek food

Sinceramente, a livello storico, mi aspettavo molto di più da Corfù e invece, storicamente parlando, non c’è così tanto da vedere come ci si può aspettare da un isola greca. Ma questo è sicuramente rimpiazzato dall’ottima qualità e varietà della cucina tradizionale greca.

Personalmente sono un'amante della cucina ellenica, che reputo molto vicina all’italiana per qualità. Corfù però non è solo ricca di tradizione culinaria, ma ha anche un ottima varietà di prodotti locali ed eccellenze di prodotti riconosciute a livello internazionale

In particolare, la parte nord è famosa per la qualità delle sue olive e del relativo olio, patrimonio nazionale indiscusso. 

Le olive greche sono famose in tutto il mondo, così come l’olio prodotto in questa terra. Personalmente è uno dei più buoni che abbia mai provato, in particolar modo quello dell’azienda Enotis, che è anche proprietaria di un museo sulla storia delle olive e della loro raccolta. All’interno c’è anche uno shop se siete curiosi di acquistarlo.

Tra i prodotti da provare assolutamente se si visita Corfù mi sento di raccomandare:

  • l’immancabile feta, quella originale greca che non è paragonabile a quella che si trova nei supermercati all’estero
  • i fichi d’india e i melograni che crescono praticamente ovunque sull’isola
  • il liquore di kumquat, quello che in Italia è conosciuto come il "mandarino cinese".
  • le giuggiole, un frutto piccolo e marrone che cresce in grandi quantità a Corfù. È mix tra la mela e la pesca, è dolce e ha un valore nutrizionale importante.

Com'è la vita Notturna a Corfù?

Corfu at night

Corfù è una delle capitali della vita notturna in Grecia e c’è solo l’imbarazzo della scelta su dove andare.

Sidari, al nord, è uno dei posti migliori dell’isola per vivere a pieno una serata fuori. Nella via centrale è un susseguirsi di locali aperti fino a tarda notte dove bere qualcosa di tipico, ballare, cantare al karaoke o assistere a uno dei tantissimi spettacoli dal vivo.

Periodo migliore per visitare Corfù

Corfù è letteralmente presa d’assalto durante i periodi estivi, luglio e agosto, quindi sono i mesi meno indicati per godersela veramente.

Il periodo migliore che consiglio di organizzare il proprio viaggio è o a fine estate, da metà settembre fino ai primi di ottobre, o durante la primavera

In questi mesi ci saranno pochi turisti e tutte le gemme nascoste di questa bellissima isola potranno essere scoperte con i giusti tempi.

Il mare ha una temperatura piacevole da maggio fino ai primi di ottobre e non ci saranno problemi ad organizzare escursioni in mare o fare un piacevole bagno alla fine del lavoro.

Questo influisce anche sui prezzi, che durante l’alta stagione salgono enormemente.

Cose da fare assolutamente a Corfù 

Ancient greek monument in Corfu

Corfù è un'isola relativamente grande e come tutte le isole greche ha nel suo mare la chiave del successo. Sono tante le spiagge super belle dove trascorrere una giornata, da quelle comode e dall’accesso semplice a quelle raggiungibili solo via mare o tramite trekking faticosi. Ma ci sono anche altre attività da scoprire che vi elencherò in questa sezione.

Vediamo di seguito le cose da fare assolutamente una volta prenotato il proprio viaggio in smart working a Corfù:

1. Visitare le meravigliose spiagge di Corfù

Fare un elenco completo delle migliori spiagge di Corfù è quasi impossibile, perché sono veramente tutte belle e meriterebbero tutte una visita. Tuttavia, mi sento di elencare quelle che personalmente preferisco:

  • Paralia Sidari: comoda, dal facile accesso e con tutti i servizi a portata di mano.
  • Spiaggia di Porto Timoni: per me la più bella dell’isola! Si accede solamente tramite un trekking abbastanza faticoso su un sentiero roccioso o con dei taxi boat. L’acqua è incredibilmente limpida e a livello paesaggistico è una perla. Non ci sono servizi, quindi è fondamentale portare acqua e cibo per conto proprio. Poca ombra disponibile naturalmente.
  • Spiaggia di Stelari: È una delle più famose e si può raggiungere solamente via mare con la propria barca o con un'escursione organizzata. Il costo è di circa 35 euro e comprende anche la visita all’occhio blu, una formazione rocciosa sottomarina dal colore azzurro intenso. È una delle escursioni più pubblicizzate. 
  • Spiaggia Halikounas : È una lunga striscia di sabbia poco frequentata ideale per chi vuole dormire in camper vicino al mare. Ci sono solamente due stabilimenti e il relax è massimo. 
  • Paralia Glyfada: È una lunga baia costeggiata da scogliere imponenti. Per me è stata una delle più belle dove sono stato, anche grazie alla cura del paese e di tutta la spiaggia. L'acqua sembra non esserci per quanto è trasparente e nella parte nord c’è uno spot molto bello dove fare snorkeling. Ci sono tutti i servizi.

2. Fare un tour gastronomico

Come detto nei paragrafi precedenti Corfù è famosa per la produzione di olive e di olio. Sono infatti tantissimi i negozi di artigiani che vendono prodotti fatti a mano a base di legno d’ulivo e derivati dell’olio 100% naturali come i saponi.

C’è anche il museo dell’azienda Enotis, dove è possibile fare una visita gratuita, provare l’olio e diversi prodotti per acquistarli successivamente presso lo shop all’interno del museo.

💡
Piccola tip: gli stessi prodotti dell’azienda si trovano anche in altri negozi, ma il prezzo è nettamente più basso. 

3. Godersi la storia e cultura dell'isola

Concentrate soprattutto nella zona di Corfù città, ci sono diverse cose da vedere a livello culturale. Di seguito elenco le più importanti:

  • Achilleion: è una villa fatta costruire dalla principessa Sissi, in onore di Achille, dove lei passò diverso tempo. Il biglietto d’ingresso costa 5 euro.
  • Fortezza veneziana: Corfù fu sotto il dominio veneziano e in tutta la città è visibile questo stile negli antichi palazzi. Sono due le fortezze veneziane, quella più vecchia e quella nuova. Tra di loro distano circa 1,5 km.
  • Santo Monastero di Panagia Vlacherna: è un piccolo monastero che sorge su “un'isoletta” nella baia. È proprio dietro l’aeroporto ed è possibile vedere da vicinissimo decolli e atterraggi.  
  • Monastero di Paleokastritsa: monastero storico sul promontorio con ampie viste sul mare e museo di oggetti religiosi.
  • Museo archeologico di Corfù

4. Fare il pieno di paesaggi e natura

Corfù ha molti spot naturalistici interessanti da visitare e tra baie, punti panoramici ed escursioni c’è solo l’imbarazzo della scelta:

  • Capo Dastris: uno degli spot panoramici più belli nonché punto più a nord dell’isola.
  • Canale dell’amore: la leggenda narra che le coppie che si fanno il bagno nelle sue acque si sposeranno entro poco tempo. È una delle cose più pubblicizzate ma secondo me senza motivo, ci sono spot nettamente più belli.
  • Cascate di Nymfes: se si ha tempo una visita ci sta, ma non le inserirei se si preferisce altro
  • Blue caves: raggiungibile solamente con escursione organizzata o con la propria barca.
  • Isola di Paxo e Antipaxos: si possono visitare tramite un escursione organizzata. È tra le più pubblicizzate e di solito comprende anche diverse spiagge stupende, come quella di Voutoumi e dura circa 8 ore. 
  • Blue Lagoon e Syvota: Anche queste sono raggiungibili tramite un escursione organizzata e si dice che questa laguna blu sia tra le più belle al mondo. 

Potrebbe interessarti anche:

Vivere a Rodi: Guida viaggio completa per nomadi digitali
Scopri Rodi come nomade digitale e smart worker: guida completa su vita, lavoro e avventure sull’isola greca. Il tuo prossimo paradiso per lavoro e relax.

Corfù è sicura da visitare?

Sunset view over Corfu, Greece

Corfù è un'isola tendenzialmente sicura ma l’attenzione per i borseggi nei luoghi turistici è sempre una buona prassi. 

Le raccomandazioni sono soprattutto per gli oggetti lasciati incustoditi e per la periferia della città di Corfù che non sembra proprio una bella zona.

Ma in tutta l’isola si può stare tranquilli e concentrare i propri pensieri alla scoperta di questa gemma dello Ionio.

Requisiti del visto per Corfù

La Grecia ha un programma di visti specifico per i nomadi digitali, ma essendo l'Italia un Paese europeo è tra i firmatari dell'accordo Schengen sulla libera circolazione, non avrai bisogno di nessun visto fino alla durata di 3 mesi come cittadino dell’UE.

Pronto per vivere e lavorare da Corfù?

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e ricevi contenuti come questi direttamente nella tua casella di posta. Non dimenticare di seguirci sulla nostra pagina Instagram e iscriviti al nostro gruppo Facebook per connetterti con nomadi digitali italiani come te.

Ci becchiamo lì, Freaking Nomads!

Informazioni sull'autore: Federico Felici

Federico Felici, romano classe 91', è partito per il suo primo viaggio da nomade digitale nel luglio 2021 con destinazione Azzorre. Nel seguente anno ha visitato diversi paesi tra cui Canarie, Marocco e Norvegia. È un Social Media Manager e articolista e riesce a portare avanti la sua attività lavorativa in ogni parte del mondo. È affetto dall'allergia per gli uffici e da un'irrefrenabile voglia di scoprire il mondo.

Disclosure: Alcuni dei link in questo articolo sono affiliati. Ciò significa che, se acquisti tramite i nostri link, potremmo guadagnare una piccola commissione che ci aiuta a creare contenuti utili per la community. Consigliamo solo prodotti che riteniamo possano aggiungere valore, quindi grazie per il tuo supporto!