Lanzarote, Isole Canarie: Guida Completa per Nomadi Digitali (+ Bonus Vanlife)

Hai mai sognato di lavorare con vista mare e clima mite a dicembre e, perché no, magari facendoti anche un bagno in mare a fine lavoro? E tutto questo, rimanendo in Europa?

Bè, sappi che non sto parlando “dell’isola che non c’è” di Peter Pan, ma un posto che esiste davvero e si trova più vicino di quanto pensi!

Sto parlando delle Canarie, un paradiso per gli amanti del surf, della vita all'aria aperta e del cibo sano. Questo arcipelago spagnolo è diventato da qualche anno un hotspot per i nomadi digitali europei grazie al clima favorevole tutto l’anno e alle strutture fatte ad hoc per il lavoro a distanza.

In questa preziosa guida ti metterò a disposizione tutta la mia esperienza e ti parlerò dell’isola più antica delle Canarie, Lanzarote.

Dove si trova Lanzarote?

Lanzarote è una delle otto isole che compongono l’arcipelago delle Canarie, diventate comunità autonoma della Spagna nel 1982. E’ l’isola più vicina al continente africano, più esattamente dalle coste del Marocco, che distano circa 100 km. 

💡
Lanzarote è la prima destinazione al mondo ad avere ottenuto la certificazione Biosphere Responsible Tourism (Turismo Responsabile della Biosfera).

Perché scegliere Lanzarote da nomadi digitali? I vantaggi e gli svantaggi

Partiamo subito dal riassumere i maggiori pro e contro di vivere a Lanzarote come nomade digitale.

Pro e contro:

Pro
  • Clima buono tutto l’anno
  • Potenza dei wifi pubblici e privati
  • Connessione stabile in tutta l’isola
  • Servizi
  • Distanze per visitare l’isola
Contro
  • Vento spesso costante
  • Non fa così caldo come Tenerife e Gran Canaria in inverno
  • Non così tante opzioni di movida come altre mete canarie
  • Non particolarmente economica

Oltre ai pro e ai contro elencati nella tabella, è importante sottolineare l'atmosfera unica e autentica che si respira sull'isola. La sua bellezza naturale, la cultura locale e la tranquillità delle sue località offrono un'esperienza veramente autentica, lontana dal trambusto delle mete più turistiche come Tenerife e Gran Canaria.

Le spiagge incontaminate, i sentieri panoramici e la ricca storia dell'isola invitano a esplorare e scoprire luoghi meravigliosi. Inoltre, l'ospitalità degli abitanti locali contribuisce a rendere il soggiorno un'esperienza indimenticabile. Perciò, se sei alla ricerca di una destinazione unica che combina la bellezza naturale, la cultura autentica e la tranquillità, l'isola di Lanzarote è sicuramente da considerare.


Ora che ti ho spiegato i motivi per cui dovresti sceglierla come prossima meta, andiamo a vedere delle informazioni logistiche, che immagino possano tornarti utili in questa guida.

Come posso raggiungere l'isola di Lanzarote?

Le piante sulla collina vulcanica al parco nazionale di Timanfaya, Lanzarote

Da tutto il mondo

Lanzarote possiede l'Aeroporto Cesar Manrique (ACE), un aeroporto internazionale che collega l’isola con diverse parti del mondo, ma soprattutto con l’Europa. È situato in un'ottima posizione, vicino alla capitale Arrecife e praticamente a metà strada tra il sud e il nord dell’isola. È affacciato sulla costa est e dista solamente 7 km dal centro di Arrecife (circa 10 minuti in macchina). 

Molte compagnie aeree operano voli regolari sulle Canarie, quindi probabilmente troverai una rotta adatta al tuo programma e al tuo budget. Se provieni dal di fuori dell'Europa, potresti aver bisogno di un volo in coincidenza, solitamente attraverso la Spagna continentale o altri importanti hub europei, tra cui anche l’Italia.

Dalle altre Isole Canarie

I collegamenti tra le isole, soprattutto tra quelle più vicine, sono ottimi e regolari. Compagnie come Fred Olsen e Naviera Armas gestiscono traghetti regolari per Lanzarote dalle isole vicine come Fuerteventura. Sono un modo alternativo per poter visitare più isole nello stesso viaggio.

Se invece hai poco tempo, le compagnie aeree locali come Binter Canarias e Canaryfly offrono dei voli veloci che ti porteranno a Lanzarote in pochissimo tempo.

Come posso muovervi all'interno di Lanzarote?

Strada a Lanzarote nelle Isole Canarie

Il consiglio che mi sento di darti, soprattutto quando si visitano certi tipi di isole, è di noleggiare un auto per poter godere a pieno anche degli angoli più remoti e nascosti. La compagnia più famosa (ed economica delle Canarie) è sicuramente Cicar.

Ma è pur vero che il noleggio di un auto può costare molto e allora, in questo caso, affidarsi ai mezzi pubblici può essere una buona alternativa. Lanzarote possiede un buon sistema di bus pubblici con i quali spostarsi tra i vari centri abitati. Certo, non sono come quelli che puoi trovare in molte città europee, ma rispetto anche ad altre isole come Fuerteventura, sono abbastanza affidabili.

💡
Muoviti sempre con un certo anticipo se devi prendere i bus, perché la frequenza con cui passano potrebbe rallentare di tanto i tuoi piani di viaggio. 

Dove posso alloggiare a Lanzarote?

Tipiche abitazioni canarie a Lanzarote, Spagna

Essendo un'isola molto gettonata si possono trovare veramente tante soluzioni differenti tra cui scegliere. Personalmente però, essendo un viaggio da nomade digitale e viaggiando quindi zaino in spalla con il mio computer, opto sempre per gli appartamenti. Questa soluzione abitativa mi permette di avere più privacy e soprattutto di risparmiare sui pasti.

Perché è vero che piace a tutti non pensare a cucinare andando a mangiare in qualche ristorante locale, ma è pur vero che i costi si alzano tantissimo e che ogni tanto due spaghetti alla carbonara aiutano sia il portafoglio che lo spirito.

Appartamenti e case private: la migliore opzione per soggiorni a lungo termine

Come dicevamo, gli appartamenti o le case private sono soluzioni super consigliate per i nomadi digitali, sia per quelli che viaggiano da soli e che sono in cerca di tranquillità, sia se sei una famiglia nomade che quindi ha bisogni più specifici per i propri figli.

A tal proposito può essere veramente determinante scegliere la giusta zona in cui affittare casa. Perché è vero che l’isola è relativamente piccola (e quindi facile da girare), ma se si vuole passare del tempo senza fare spostamenti, compresi anche gli impegni lavorativi che si hanno, la zona giusta diventa sempre più importante.

Arrecife

Se sei in cerca di una zona particolarmente servita e non vuoi spostarti più di tanto, ti consiglio di cercare casa ad Arrecife, la città più grande e importante dell’isola. È sicuramente più caotica, ma qui troverai veramente di tutto. Si trova sulla costa est ed è vicinissima all’aeroporto. In più i bus passano tutti da qui e sarà più facile per te organizzare le giornate alla scoperta dei paesini e delle spiagge più famose.

Costa Teguise

Se invece cerchi una zona di mare tranquilla, dove poter andare in giro liberamente senza correre rischi di alcun tipo, ti consiglio vivamente Costa Teguise, uno dei miei posti preferiti. La passeggiata lungomare è piacevolissima a tutte le ore del giorno, ci sono tanti locali in cui mangiare o prendere da bere fino a tarda notte e la vita sembra scorrere molto lenta e rilassata. Ci sono anche spiagge sicure e adatte alle famiglie in cui potersi fare il bagno senza problemi. In più troverai in giro diversi market dove comprare tutto quello che ti serve.

Famara

Se sei un surfista o se ami la vità più “wild”, ti consiglio di cercare casa nel piccolo paese di Famara, sulla costa ovest. Questo piccolo paese sembra rimasto indietro di diversi anni, con strade ancora di sabbia e poche attività commerciali aperte se non scuole di surf, bar e ristoranti. Questo paese di trova in una riserva naturale ed infatti la natura è l’elemento principale. Ma te ne parlerò meglio nel paragrafo dedicato.

Hotel: la migliore opzione per soggiorni brevi

Se non intendi fermarti troppo a Lanzarote, allora soggiornare in un hotel è sicuramente la scelta migliore. Ce ne sono tanti e per tutte le tasche, ma io ti consiglio di cercare in zone più turistiche come Playa Blanca o Puerto del Carmen, perché avrai tutto a disposizione senza rinunciare a belle spiagge e posti in cui lavorare. Playa Blanca si trova al sud, a “due passi”, ma sarebbe meglio dire “a due bracciate”, da Fuerteventura ed è infatti un ottimo posto in cui soggiornare se si vuole visitare anche quest’altra isola magica. Puerto del Carmen è invece nella zona centrale, sempre lungo la costa est, a due passi, questa volta sul serio, dall’aeroporto e da Arrecife.

💡
Solo ad Arrecife puoi trovare veramente di tutto, quindi ti consiglio di viaggiare sempre ben organizzato, soprattutto con il materiale tecnologico per lo smart working come una saponetta wifi.

Com'è la connessione internet a Lanzarote?

Connettività 4G/5G

La copertura 4G di Lanzarote è forte ed affidabile e ti assicura di rimanere connesso sia durante una passeggiata lungo la costa isolata di Famara, sia durante un trekking su uno dei tanti vulcani dell’isola. Per chi invece ha bisogno di maggiore velocità, il 5G è presente nelle principali aree urbane offrendo una connessione internet velocissima e perfetta per videocall o streaming dati.

eSIM

Per i nomadi esperti di tecnologia, le eSIM sono un'ottima opzione a Lanzarote e io stesso le ho usate per tutto il mio periodo di permanenza. Forniscono la flessibilità di scegliere il provider e il piano dati senza il fastidio di una carta SIM fisica.

Le eSIM di Airalo o di Holafly sono le migliori in circolazione, grazie alle offerte molto convenienti che hanno per il territorio spagnolo, incluse le Canarie. Ecco un esempio di alcuni piani eSIM offerti da questi due famosi fornitori:

1. Piani Airalo eSIM per le Isole Canarie

Piano Dati Validità Prezzo
Mansetel 1 GB 7 giorni $4.50
Mansetel 2 GB 15 giorni $7.50
Mansetel 3 GB 30 giorni $10.00
Mansetel 5 GB 30 giorni $14.00
Mansetel 10 GB 30 giorni $23.00
Mansetel 20 GB 30 giorni $36.00

2. Piani eSIM Holafly per la Spagna

Validità Dati Prezzo
5 giorni Dati illimitati con chiamate* €19.00
7 giorni Dati illimitati con chiamate* €27.00
10 giorni Dati illimitati con chiamate* €34.00
15 giorni Dati illimitati con chiamate* €47.00
20 giorni Dati illimitati con chiamate* €57.00
30 giorni Dati illimitati con chiamate* €69.00

*Effettua e ricevi chiamate per un massimo di 60 minuti

SIM fisiche locali

Se preferisci il percorso tradizionale, le schede SIM locali sono convenienti e facilmente disponibili. Fornitori come Movistar, Orange e Vodafone offrono diversi piani dati per soggiorni a breve e lungo termine. Con una SIM locale beneficerai di una copertura costante e potrai ricaricare facilmente quando necessario. 

Pacchetti di carte SIM prepagate Movistar

Piano Copertura dei dati Validità Prezzo
Prepago Plus 10+30GB 28 giorni €10
Prepago Premium 15+60GB 28 giorni €15
Prepago Totale 20+105GB 28 giorni €20

Pacchetti di carte SIM prepagate Orange

Piano Copertura dei dati Validità Prezzo
Go Fly 100GB 28 giorni €20
Go Run 50GB 5 giorni €15
Go Walk 25GB 15 giorni €10
Holiday Pass 5 Illimitato 5 giorni €15
Holiday Pass 15 Illimitato 15 giorni €25

Pacchetti di carte SIM prepagate Vodafone

Piano Copertura dei dati Validità Prezzo
Prepago S 50GB 28 giorni €10
Prepago M 100GB 28 giorni €15
Prepago L 140GB 28 giorni €20
Prepago XL 160GB 28 giorni €30
Prepago XXL 190GB 28 giorni €40

I posti migliori in cui lavorare a Lanzarote

Spiaggia di Farmara a Lanzarote, Spagna
La spiaggia di Famara, paradiso dei surfisti, è anche uno dei luoghi migliori dove lavorare come nomade digitale a Lanzarote.

Lanzarote è un'isola relativamente piccola e così sono anche i sui paesi lungo la costa e nell’entroterra. Questo rende il tuo soggiorno sicuramente più tranquillo. Ma trovare un posto in cui lavorare, che non sia la casa che hai prenotato o l’hotel, può risultare un pò complicato.

Non tanto per la necessità di un wifi potente, quelli li trovi ovunque, ma più che altro per l’ambiente stimolante o adatto per fare videocall o lavori dove è richiesta concentrazione.

Di seguito ti metterò a conoscenza di alcuni posti in cui sono andato a lavorare e che mi sento di consigliarti personalmente.

Spazi di coworking a Lanzarote

Lanzarote non ha una grandissima disponibilità di coworking e quei pochi che ci sono non hanno dei grandi orari. Di seguito ti elencherò quelli presenti, con gli orari di apertura, così che potrai gestirti al meglio.

  • Area 0 - Co-working Lanzarote: si trova a Puerto del Carmen, vicino all’aeroporto e alla città di Arrecife. Ha una bellissima vista sul mare, l’unico dell’isola, ed è aperto dalle 8:00 alle 20:00.
  • The Square Coworking Lanzarote: si trova proprio nella città di Arrecife, ha uno stile minimal e moderno con diverse postazioni disponibili. Gli orari di apertura non sono però dei migliori: 8:00- 16:00. 
  • Coworking Guru Lanzarote: si trova a Teguise, l’antica città nel centro dell’isola che in passato ne fù anche capoluogo. Ha delle ottime recensioni, ma la distanza dal mare non lo rende tra i più frequentati. Gli orari sono da chiedere perché cambiano spesso.  
💡
È sempre consigliato inviare una mail o fare una chiamata ai coworking per assicurarsi dei giorni e degli orari di apertura e l’eventuale costo per una postazione.

Caffetterie per smart working a Lanzarote

Amo particolarmente lavorare nei caffè, perché mi da modo di vedere da vicino come scorre la vita della gente del posto e poi, in alcuni casi, ci si incontra anche con altri lavoratori da remoto.

I caffè che ti consiglio sono dislocati in varie parti dell’isola, così che potrai sapere in anticipo dove potersi fermare a lavorare senza fare quella fastidiosa ricerca sul posto che fa perdere tantissimo tempo.

Playa blanca (Lanzarote sud)

  • Cappuccino Grand cafe: è un bar/ pasticceria gestito da italiani con un'ottima offerta gastronomica. Il wifi è buono e anche i posti a sedere sono comodi con tavoli perfetti su cui passare il tempo a lavorare dal proprio pc. Ci sono anche alcune prese della corrente e si può stare sia nella parte interna sia in quella esterna. È vicino al centro e se anche nelle ore di punta risulta un pò rumoroso è comunque un ottimo posto dove fermarsi a lavorare.

Costa Teguise (Lanzarote est)

  • Cactus surf and Coffee: è un piccolo bar che ha aperto da pochi mesi ed è associato ad una scuola di surf che fa le sue lezioni a Famara. La proprietaria, Emilia, è super gentile e disponibile e l’offerta gastronomica del suo bar è eccellente (il miglior espresso di Lanzarote!). Si trova proprio sulla passeggiata lungomare e la vista è meravigliosa. Il clima è molto familiare e si può trascorrere piacevolmente del tempo a lavorare. Attenzione solo agli orari di apertura e chiusura che ogni tanto variano.
  • Champs Sports Bar: è un locale molto carino proprio sulla passeggiata lungomare e fa parte dell’hotel Barcelò. Possono entrare anche gli esterni all’hotel e l’offerta gastronomica è buona, anche se leggermente cara. Il wifi funziona bene e ci sono tanti tavoli su cui fermarsi a lavorare. Le prese della corrente si trovano solo nella zona dei divanetti, quindi ti consiglio di andare diretto lì perché sono pochi. E’ aperto dalle 12:00 alle 24:00, quindi è adatto a chi lavora nel pomeriggio. Può essere un pò rumoroso, per questo ti consiglio di utilizzare delle cuffie che ti isolano dal rumore esterno. La sera fanno musica dal vivo e trasmettono diverse partite di calcio nelle tv presenti in tutto il locale.

Famara (Lanzarote ovest)

  • La Mar Cafè: è un tipico bar/ ristorante da surfisti; interni “urban” con legno e ferro a fare da protagonisti. È figo, c’è poco da dire. Si trova proprio all’inizio de La Caleta, il paesino accanto alla spiaggia di Famara. Ovunque ti sposti si respira surf, onde e mare. Il wifi non è potentissimo, ma va più che bene e personalmente non ho avuto problemi neanche a fare delle videochiamate. Puoi trovare anche altre persone che lavorano dai propri computer mentre sorseggiano una buonissima Tropical ghiacciata.

Questi sono i caffè dove ho trascorso diverse ore a lavorare durante il mio viaggio a Lanzarote e che mi sento di consigliarti se vuoi andare sul sicuro.

Com'è il costo della vita a Lanzarote?

Lanzarote vista dall'alto

Le Canarie hanno visto un aumento del costo della vita negli ultimi anni, ma nonostante questo rimangono un'ottima destinazione per nomadi digitali. I costi, seppur più alti rispetto ad altre isole Canarie, sono ancora convenienti e rispetto, ad esempio, all’Italia tutto costa un pò meno.

Costi della spesa

Fare la spesa è piacevolmente più economico rispetto al continente e il posto dove poter risparmiare un pò  è la catena di supermercati Hyperdino. Ecco un esempio dei costi:

  • Un litro di latte costa 1,00€ 
  • Pane (500 g) a 0,85€
  • Petto di pollo (1 kg) per 4,99€
  • 250 g di caffè costano circa 2,29€ 

Costi del carburante

I costi della benzina sono circa 1,27€ al litro, ma fai attenzione alle stazioni di servizio Petrol Prix perché sono le più economiche.

Prezzi dell'abbonamento alla palestra e delle lezioni di surf

Gli abbonamenti alle palestre sono un vero affare qui, costano tra 30€ e 50€ al mese. E per gli appassionati di surf, le lezioni vanno da 35€ a 50€ per sessione


Potrebbe interessarti anche:

Vivere a Gran Canaria da Nomade Digitale: Guida viaggio
Leggi la guida completa per nomadi digitali a Gran Canaria. Informazioni sulla cultura locale, sicurezza e i migliori luoghi per smart working.

Cultura, Natura e Cibo a Lanzarote

Montagna rossa a Lanzarote, Spagna

Attività all'aria aperta e avventurose

A Lanzarote la natura è brutale e magnifica, con vallate di roccia lavica erosa dal vento, che esprime tutta la durezza dei suoi vulcani e con spiagge dalla sabbia dorata e dal mare cristallino. Il nero e il turchese qui coesistono per dare vita a paesaggi da cartolina.

E tutta questa natura è visitabile, vivibile e apprezzabile in ogni angolo dell’isola. Ci sono infatti diverse attività da poter fare, come i trekking sui vulcani, particolarmente consigliati perché sono l’anima di Lanzarote, le immersioni o i diversi sport acquatici che qui proliferano ovunque.

Tra le cose più “strane” da fare all’aria aperta e che mi sento di consigliarti c’è la visita al Museo Atlantico, il primo museo subacqueo in Europa. Si trova al sud, vicino Playa Blanca ed è un attività insolita e avventurosa che gli amanti del mare e delle immersioni non possono assolutamente perdere.

Cibo tradizionale e inusuale 

Alle Canarie si può mangiare veramente di tutto, questo grazie alle tante influenze culturali che sono giunte su queste terre emerse già dall’antichità. I nomadi digitali di buona forchetta sapranno apprezzare anche questo aspetto di Lanzarote, che li accompagnerà durante le giornate di lavoro ed esplorazione. 

Ma tra le diverse scelte disponibili ce ne sono alcune più tradizionali, nate qui anche in tempi recenti, che hanno saputo conquistare sia gli isolani sia i viaggiatori di passaggio.

I piatti di carne più apprezzati sono quelli di capra, che qui alle Canarie è un animale molto diffuso negli allevamenti. Disponibile un po' ovunque si trova anche il formaggio di capra, che risulta essere leggermente più forte rispetto a quelli di mucca.

Ma la particolarità vera e propria sta nell'utilizzo del cactus come alimento base di diverse ricette. Oltre a succhi e marmellate, diffusi anche in altre isole e dal sapore “pungente”- si sembra proprio che punge la lingua- è possibile trovare anche l’hamburger di cactus presso il “Giardino dei Cactus”.

Qual è il periodo migliore per visitare Lanzarote?

Lanzarote vista dall'alto

Francamente posso dire che Lanzarote, ma in generale tutte le isole Canarie, sono sempre visitabili durante l’anno. Il sole splende 300 giorni l’anno, le temperature non sono mai estreme e c’è sempre qualcosa da fare. Le costanti temperature primaverili, anche durante l'inverno, rendono Lanzarote ideale per i nomadi digitali che sono in cerca di un posto tranquillo e rilassato. Detto ciò, ogni periodo potrebbe essere più adatto rispetto ad un altro, in base ai propri bisogni. Quindi vediamoli uno per uno.

Tarda primavera e inizio autunno: il periodo migliore in generale

Il momento migliore per visitare Lanzarote, ma in generale tutte le isole delle Canarie, è durante la tarda primavera (da aprile a giugno) e l'inizio dell'autunno (da settembre a novembre) . Durante questi mesi il clima è particolarmente piacevole, né troppo caldo né troppo freddo, perfetto sia per lavorare che per esplorare l’isola. Può risultare un pò ventosa verso novembre, ma niente di esagerato.

Estate: sole, mare e feste

L'estate (da luglio ad agosto) rende Lanzarote affollata con la maggior parte delle spiagge piene di gente. Il clima è più caldo, anche se grazie al vento è più sopportabile, rendono l’isola perfetta per le attività da spiaggia come gli sport acquatici e le immersioni. Non è sicuramente il periodo migliore ma eventi, serate e feste riempiono l’isola di vita.

Inverno: mite e rilassato

Gli inverni (da dicembre a marzo) a Lanzarote sono più miti rispetto a gran parte dell'Europa continentale, con serate fresche, ma giornate soleggiate e abbastanza calde da stare in mezze maniche. È un ottimo momento per i nomadi digitali che preferiscono un ritmo più rilassato. I mesi invernali sono ideali per attività all'aria aperta come l'escursionismo e l'esplorazione dei paesaggi naturali, poiché le temperature sono confortevoli per le attività fisiche.


Potrebbe interessarti anche:

Barcellona: Guida Viaggio per Nomadi Digitali e Smart Worker
Scopri la vita a Barcellona come nomade digitale: la guida completa con consigli su alloggi, connettività, costi e cosa fare nella magnifica città spagnola.
Valencia (Spagna): Guida Viaggio per Nomadi Digitali
Scopri la vita a Valencia come nomade digitale: la guida completa con consigli su alloggi, connettività, costi e cultura locale.

12 cose da fare a Lanzarote

1. Godersi le spiagge, il sole ed il relax

Spiaggia a Lanzarote, Isole Canarie

Essendo un isola ci sono le spiagge, e fino a qui tutto facile. Però non tutte sono adatte alla balneazione a causa delle correnti e del vento, infatti bisogna stare attenti a scegliere quella più adatta a noi. Nel sud ce ne sono due super belle, selvagge e adatte a tutti, Playa Mujeres e la famosissima Playa Papagayo. La strada per arrivare è sterrata e fino alle 16:00 si paga un biglietto d’ingresso di circa 3€ a persona. 

Nelle zone centrali dell’isola consiglio di vedere Playa Blanca a Puerto del Carmen e Playa de las Cucharas a Costa Teguise. Sono entrambe tranquille e adatte per il relax sotto il sole.

A nord non può mancare una visita a Caleton Blanco, una piccola spiaggia dall’acqua turchese protetta da una barriera rocciosa dove le onde si infrangono prima di raggiungere il bagnasciuga. Un piccolo paradiso dove staccare da tutto e da tutti.

2. Visitare i musei di Lanzarote, incluso il Museo Atlantico

In tutta l’isola ci sono diversi musei che raccontano le storia e le tradizioni di Lanzarote. Tra i più importanti ci sono: Museo Etnografico Tanit, Museo Lagomar e la Casa Museo del campesino. Non può però mancare tra i musei più importanti dell’isola, quello dedicato a Cesar Manrique con la sua Casa Museo.

E come detto prima, il Museo Atlantico è il primo museo subacqueo in Europa ed è perfetto per chi ama le immersioni. È stato inaugurato nel 2016 e mostra le installazioni sottomarine dell’artista Jason deCaires Taylor. Quindi è certamente un must tra le cose da fare a Lanzarote.

3. Vedere il Giardino dei Cactus

Giardino dei cactus a Lanzarote, Isole Canarie

Questo giardino ospita più di 1000 tipi di cactus provenienti da tutto il mondo e al suo interno è possibile degustare anche il famoso "hamburger di cactus".

4. Abbracciare il naturismo a Charco del Palo

Questo piccolo e insolito paese non ha molto da offrire in realtà, però ha una particolarità difficile da trovare. È infatti un paese che accetta totalmente i naturisti, ovvero è possibile andare in spiaggia, fare la spesa, prendere un caffè o passeggiare per le strade completamente nudi. Il nudismo alle Canarie non è un tabù e nel rispetto delle regole è accettato un po' ovunque. Qui anche in giro per il paese. È una cosa particolare, non adatta a tutti, ma indubbiamente curiosa.

5. Visitare il centro culturale Jameos del Agua

Centro culturale Jameos del Agua

Personalmente è uno dei posti che mi ha colpito di più a Lanzarote. Il biglietto d’ingresso costa circa 10€ e oltre alle installazioni e al genio creativo di Cesar Manrique, il personaggio più illustre di Lanzarote, è possibile visitare il Tunnel de la Atlantidea, un tunnel formatosi dopo le eruzioni del 1700. Grazie alle infiltrazioni di acqua dell’Oceano Atlantico si è formato questo piccolo lago che contiene al suo interno una gemma preziosissima. Infatti questo è l’unico posto al mondo dove è possibile trovare una piccola specie di aragosta cieca e albina, diventata ormai l’animale simbolo dell’isola. È in pericolo d’estinzione e va tutelata e rispettata. All’interno del Jameos del Agua c’è anche l'interessantissimo museo Casa de los Volcanes, che ti consiglio di visitare.  

6. Apprezzare le viste mozzafiato dai Mirador

Laguna vista dall'alto a Lanzarote

Grazie alla presenza dei vulcani di cui è piena l’isola ci sono tanti punti panoramici sopraelevati (chiamati in spagnolo Mirador) dove è possibile ammirare panorami mozzafiato su Lanzarote e l’Oceano Atlantico. I più belli sono: Mirador del Rio, El Risco de Famara, Rincón de Haría e il Mirador de Ermita de Las Nieves.

7. Fare un salto a La Graciosa

La Graciosa, Canary Islands in Spain

Questa piccola isola si trova a nord di Lanzarote ed è possibile visitarla con un traghetto che parte dal paese di Orzola. È brulla e desertica, ma offre delle spiagge molto belle. Il piccolo paese di Caleta del Sebo ha poche possibilità di alloggio, quindi ti consiglio di muoverti con anticipo se pensi di fermarti lì (anche se l’isola è visitabile con un'escursione in giornata).

8. Andare ai Mercati di Haria e Teguise

Teguise in Lanzarote, Canary Islands

Durante i weekend si svolgono diversi mercati a Lanzarote, ma i più famosi e quelli che mi sento vivamente di consigliarti sono due:

  1. Mercato di Haria; si svolge il sabato mattina al centro del paese e ci sono tanti banchi di artigianato locale e cibo. Questi artigiani hanno un simbolo che ne attesta l’autenticità e ci si può trovare di tutto, dai saponi, all’abbigliamento e perfino dei vetrai. Uno che mi ha colpito particolarmente è un signore che lavora a mano il fango di Lanzarote solo ed esclusivamente con materiali di riciclo. 
  2. Mercato di Teguise; è il più grande mercato alimentare dell’isola e si svolge in tutte le vie del centro la domenica mattina. Contadini, artigiani e venditori di bigiotteria si affollano tra queste vie, offrendo prodotti a km0 e locali al 100%.

9. Fare Surf a Famara

Spiaggia Farmara a Lanzarote

Questa spiaggia è un'area naturale bellissima grazie alla montagna che domina sulla baia. È un luogo famosissimo per il surf, infatti la comunità di surfusti ha salvato il piccolo paese dall’abbandono e ora è visibile l'impegno che c’è nel far rinascere questo angolo di paradiso. Fare surf qui è un must e avrai solo l’imbarazzo della scelta nel decidere con quale scuola effettuare la lezione. Stai attento però alle correnti se vuoi solo fare il bagno, rimani vicino alla riva e non allontanarti perchè l’Oceano qui non scherza.

10. Visitare il Parco nazionale Timanfaya

Parco nazionale Timanfaya a Lanzarote

Questo parco nazionale è l’attrazione più famosa di Lanzarote e personalmente l’ho amato. È un'area protetta formata da tanti vulcani dormienti che nel 1730 hanno cambiato la morfologia dell’isola dopo una serie di eruzioni violentissime. Per poterlo visitare è necessario partecipare alle escursioni organizzate a bordo dei pullman che partono con frequenza dal centro visitatori. Non è possibile andare in autonomia e consiglio di acquistare il biglietto direttamente sul sito ufficiale prima entrare. 

11. Ammirare le formazioni rocciose di Las Grietas

Las Grietas, Lanzarote

È un piccolo canyon che si trova sulla strada che unisce Tias a San Bartolome. Si può entrare a piedi attraverso vicoli strettissimi di roccia lavica ed è molto suggestivo. È ancora poco conosciuto, ma sta prendendo sempre più piede tra i turisti che si recano qui per fare foto instagrammabili.

12. Sorseggiare i vini di La Geria

La Geria, Lanzarote

Lanzarote è famosa per i suoi vini eccellenti e la zona dove è possibile fare degustazioni e ammirare i pittoreschi vigneti è La Geria. Qui ci sono vallate intere di vigneti protetti dalle rocce laviche, ed il contrasto tra il verde delle piante e il nero della terra rende questa zona una delle più belle dell’isola. Ti consiglio di fare la degustazione presso la Bodega La Geria, per me il miglior vino di Lanzarote.

💡
Ti svelo una cosa che in pochi conoscono: il tramonto non è bello solo sul mare, anzi, da questa località è mozzafiato! Puoi infatti vedere il sole scendere e illuminare d’oro i vulcani che riempiono questa zona di Lanzarote, proiettando la tua mente e il tuo cuore in un mondo fantastico.

Potrebbe interessarti anche:

Vivere a Corfù: Guida per Nomadi Digitali e Smart Worker
Scopri Corfù come mai prima d’ora: una guida essenziale per nomadi digitali e smart workers alla ricerca di bellezza, connettività e cultura.
Vivere a Rodi: Guida viaggio completa per nomadi digitali
Scopri Rodi come nomade digitale e smart worker: guida completa su vita, lavoro e avventure sull’isola greca. Il tuo prossimo paradiso per lavoro e relax.

Lanzarote è sicura?

Pecore a Lanzarote

Lanzarote, ma in generale le Canarie, sono dei posti estremamente sicuri dove vivere e lavorare. Certo, è sempre buona norma non lasciare oggetti di valore incustoditi e all’aria aperta nei punti più turistici, ma sono le solite buone abitudini che bisogna avere ovunque. Per il resto parti tranquillo/a e goditi queste isole incantate. 

Requisiti per il visto a Lanzarote

Avere i requisiti per il visto della Spagna è fondamentale per i nomadi digitali che puntano a Lanzarote come prossima meta in cui andare a lavorare con il proprio computer. Comprendere queste politiche è il primo passo verso un'esperienza senza problemi.

Visto turistico per soggiorni brevi

Per soggiorni fino a 90 giorni (in un periodo di 180 giorni), molti cittadini, compresi quelli provenienti da Europa, Stati Uniti, Canada e Australia, possono entrare in Spagna senza visto. Questa disposizione consente di viaggiare e lavorare all'interno dell'area Schengen, rendendo semplici i soggiorni di breve durata.

Opzioni di soggiorno a lungo termine

Per soggiorni superiori a 90 giorni , il visto non lucrativo e il visto per lavoro autonomo sono i percorsi più tradizionali. Il visto non lucrativo è adatto a coloro che possono sostenersi finanziariamente senza impiego locale, mentre il visto per lavoro autonomo è l’ideale per avviare un’impresa o lavorare come freelancer in Spagna.


Potrebbe interessarti anche:

16 migliori mete per fare smart working in Europa
Esplora le 16 città europee migliori per nomadi digitali: connettività, cultura e community in una guida imperdibile per lavorare viaggiando!

BONUS: Consigli per la van life a Lanzarote

Van a Lanzarote, Spagna

Sapevi che Lanzarote è una delle migliori destinazioni in Europa da poter visitare in van in praticamente tutte le stagioni? La bellezza della natura, la sicurezza e i posti pazzeschi si adattano alla perfezione alla van life, che alle Canarie è proprio una religione.

Noleggiare un van è abbastanza semplice e si può fare direttamente online sia su siti specializzati come Yescampa, sia su Airbnb. Il costo del noleggio varia a seconda del periodo e dalle caratteristiche del mezzo e si può andare dai 700€ per 10 giorni ai più di 1300€.

Nel caso lo prendessi, presta sempre attenzione a dove poter scaricare le acque nere e grigie e dove ricaricare l’acqua potabile. Sono poche le stazioni che offrono questi servizi e la maggior parte si trovano vicino ad Arrecife. Al nord non ci sono, quindi se programmi di spostarti alcuni giorni vicino Orzola ti consiglio di organizzarti bene con tutte queste cose prima di partire. Puoi comunque tenere tutto sotto controllo grazie all’app Park4night, dove sono riportate tutte le stazioni di servizio, i parcheggi, i campeggi e i parchi dove poterti fermare a dormire.

Per un viaggio on the road a Lanzarote da nomade digitale, ti consiglio di acquistare una eSim per poter lavorare liberamente a bordo del tuo van in uno dei tanti posti meravigliosi che l’isola offre.

💡
In Spagna non è permesso fare camping liberamente, ma si può dormire a bordo del proprio mezzo ovunque si voglia. L’importante è non lasciare di notte, sul suolo, oggetti da campeggio come tende, tavoli ecc; le sanzioni possono essere care!

Sei pronto per la tua prossima avventura da nomade digitale?

Ed è tutto per questa guida su Lanzarote per nomadi digitali!

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere contenuti come questi direttamente nella tua casella di posta.

Non dimenticare di seguirci sulla nostra pagina Instagram e iscriviti al nostro gruppo Facebook per connetterti con nomadi digitali italiani come te.

Ci becchiamo lì, Freaking Nomads!

Informazioni sull'autore: Federico Felici

Federico Felici, romano classe 91', è partito per il suo primo viaggio da nomade digitale nel luglio 2021 con destinazione Azzorre. Nel seguente anno ha visitato diversi paesi tra cui Canarie, Marocco e Norvegia. È un Social Media Manager e articolista e riesce a portare avanti la sua attività lavorativa in ogni parte del mondo. È affetto dall'allergia per gli uffici e da un'irrefrenabile voglia di scoprire il mondo.

Disclosure: Alcuni dei link in questo articolo sono affiliati. Ciò significa che, se acquisti tramite i nostri link, potremmo guadagnare una piccola commissione che ci aiuta a creare contenuti utili per la community. Consigliamo solo prodotti che riteniamo possano aggiungere valore, quindi grazie per il tuo supporto!